seminario esperienziale

Yoga Nidra

l'arte del rilassamento: introduzione alla non-resistenza
per calmare la mente e potenziare la cognizione della propria interiorità

Seminario esperienziale: Yoga Nidra

Un incontro dedicato alla pratica del rilassamento cosciente per esplorare consapevolmente gli stati di veglia, sogno e sonno, nonché la propria interiorità, combinando un rilassamento profondo con uno stato di lucida consapevolezza.

Dal rilassamento e dalla concentrazione sul respiro, alla progressiva immersione nella consapevolezza sottile del proprio corpo fisico, di quello energetico e di quello mentale.

data del corso:
da definire (o su richiesta)

orario:
dalle 14.00 alle 17.00

sede del corso:
Arenzano (Genova)

docente:
Francesca Santagata Mangala Ishta Deva

informazioni e iscrizioni:
Scrivici

Yoga Nidrā

Attraverso la pratica, quando tutti i pensieri e le intuizioni sono completamente sradicati, quando si libera totalmente dalla legge del karma, lo yogī perviene e permane nello stato di Yoga Nidrā.

Lo Yoga Nidrā, noto come "sonno yogico", è una pratica di rilassamento cosciente indotto tramite un'attività guidata. Si tratta di un tipo Yoga conosciuto in India sin da tempi molto remoti (è citata nelle Upaniṣad), che consente di esplorare consapevolmente gli stati di veglia, sogno e sonno, nonché la propria interiorità, combinando un rilassamento profondo con uno stato di lucida consapevolezza.

Il termine nidrā identifica il sonno o l'essere dormiente; può essere riferito al dormire, con o senza sogni, così come alla perdita di coscienza e allo scomparire dello stato di attenzione nella mente, ma anche al totale abbandono.

Nello Yoga Nidrā, seguendo le istruzioni dell'insegnante, il corpo si rilassa completamente e il praticante acquisisce progressivamente una maggiore cognizione della propria interiorità. Si tratta di uno stato di coscienza diverso dalla meditazione, nella quale è richiesta la concentrazione su un singolo oggetto. Nello Yoga Nidrā il praticante permane in uno stato di lieve sospensione dei cinque sensi (pratyāhāra), con quattro di questi interiorizzati, ossia ritirati, mentre il solo udito permane attivo per recepire le istruzioni impartite. Yoga Nidrā e meditazione perseguono il comune obiettivo di giungere a uno stato di coscienza meditativa noto come samādhi.

Originaria dalle filosofie induiste, buddiste e tantriche, la pratica è incentrata sulle tecniche per ritirare la mente e il corpo mantenendo vigile la coscienza. Attraverso lo Yoga Nidrā è possibile osservare e comprendere specifici processi fisiologici, emotivi e mentali, nonché sperimentare momenti di grande tranquillità interiore, gioia e benessere.

La pratica inizia con una fase di rilassamento e concentrazione sul respiro, seguita dalla progressiva immersione nella consapevolezza sottile del proprio corpo fisico, di quello energetico e di quello mentale.

Lo Yoga Nidrā possiede una grande efficacia terapeutica nell'alleviare lo stress stabilizzando il corpo, le emozioni e i pensieri. È la pratica ideale per sbarazzarsi di tensione, ansia, inquietudine e irritabilità, rilassando il corpo e la mente, migliorando la memoria e la capacità di apprendimento e stimolando la creatività e il pensiero riflessivo. Aiuta a rimuovere le tensioni muscolari ed è utile ad alleviare le conseguenze derivanti da stati di ansia e tensione come vertigini, ipertensione, mal di testa, dolori addominali e toracici, palpitazioni e sudorazione.

Cosa portare

  • indossare un abito comodo e consono per la pratica
  • tappetino per lo yoga
  • uno scialle, un plaid o una felpa per coprirsi se si ha freddo
  • carta e penna per scrivere (per chi desidera prendere appunti)

L'insegnante

Francesca Santagata Mangala Ishta Deva ha iniziato a praticare Yoga durante l'adolescenza, seguendo vari maestri e metodi; a ventisei anni ha incontrato l'Ayurveda e Swami Joythimayananda, che sarà il suo Maestro per 5 anni. Sotto la sua guida, pratica Abhyanga (massaggio ayurvedico), conosce il Nidan-Chikista (diagnosi e cura secondo l'Ayurveda) e studia Panchanga Yoga (lo Yoga delle cinque vie). Dal 2001 insegna Yoga, dal 2003 Abhyanga. Ha approfondito differenti tipi di Yoga, creando un metodo di trasmissione nel solco della tradizione. Nel 2018 a Chennai ha frequentato l'Advanced Teacher Training Program con Sri Srivatsa Ramaswami in Vinyasa Krama (Krishnamcharya), la sequenza dei vinyasa coordinati dal respiro. Dal 2005 si occupa di accompagnamento alla gestazione, preparazione al parto e puerperio attraverso Yoga e Ayurveda, e massaggio tradizionale del neonato (Shantala). È attenta all'alimentazione naturale (Ayurvedica) e pura (Sattvica) secondo lo Yoga, che con gioia trasmette agli altri.
 

Per ulteriori informazioni e iscrizioni:
Scrivici