Seminario: Midhi Abhyanga

Le tecniche del massaggio ayurvedico praticato utilizzando i piedi
per sbloccare punti di tensione, sciogliere i muscoli e rilassare

Corso di Ayurveda: la tecnica Midhi Abhyanga per massaggiuare usando i piedi

Le tecniche del Midhi Abhyanga, per massaggiare utilizzando i piedi attraverso le metodologie specifiche dell'Ayurveda

data del corso:
da definire (o su richiesta)

orario lezioni:
dalle 14.00 alle 18.00

sede del corso:
Genova
presso Spazio Saravà
Vico delle Vele 2r
(Zona Porto Antico, a pochi passi da Porta Siberia e via del Molo)
come raggiungerci

docente:
Kandeephan Joythimayananda

informazioni e iscrizioni:
Tel  347.1239422  (Kandeepan)
info@sapayurveda.it

Programma del seminario

  • Imparare il proprio equilibrio per poter controllare i movimenti del corpo durante la fase del massaggio.
  • Preparazione del corpo del ricevente con oscillazioni e allungamenti; come applicare l'olio prima del Midhi Abhyanga.
  • Tecniche del massaggio Midhi Abhyanga.

Il Midhi Abhyanga

Il Midhi Abyangam, tradizionale pratica indiana del "camminare dolcemente sul corpo", è un particolare tipo di massaggio ayurvedico eseguito per mezzo dei piedi, che vengono utilizzati per manipolare, frizionare, strofinare il corpo come alternativa all'uso delle mani.

Particolarmente efficace nel sbloccare punti di tensione, sciogliere i muscoli e rilassare in modo profondo, come tutte le altre tecniche Abyangam il Midhi viene condotto con l'utilizzo di Tailam (oli erbolizzati preparati secondo i dettami della tradizione ayurvedica), a seconda della costituzione ayurvedica (prakruti) della persona che riceve il massaggio.

I piedi dell'operatore lavorano su tutte le zone del corpo, concentrandosi in particolare sulla muscolatura e sui Chakra, i centri in cui si concentra maggiormente la nostra energia vitale.

Viene così operata una forma di stimolazione intensa e profonda grazie allo sfruttamento di un "tocco", una pressione e un'energia diversi rispetto a quelli trasmessi mediante il classico massaggio manuale.

Inoltre, la possibilità di eseguire su determinate zone del corpo un massaggio più deciso e intenso sfruttando parte del proprio peso corporeo, permette all'operatore di trattare con grande efficacia zone come schiena, glutei e gambe, che spesso richiedono il ricorso a un trattamento più profondo ed energico.

I benefici del trattamento Midhi Abyangam sono molteplici: questa tecnica di massaggio permette infatti di attivare e tonificare la muscolatura del corpo, agendo con ottimi risultati sulle zone che presentano stati dolorosi o di indolenzimento e sciogliendo le tensioni e le rigidità.

L'azione profonda della manipolazione, inoltre, migliora la circolazione sanguigna, rende più forti e reattive le articolazioni, potenzia la flessibilità e l'elasticità della spina dorsale, è utile per sciogliere la cellulite ed eliminare le tracce lasciate dalle smagliature, favorisce l'eliminazione delle tossine dal corpo e delle cellule morte dell'epitelio, combatte in modo attivo lo stress conferendo una profonda sensazione di rilassamento e infondendo al tempo stesso una sensazione di rinnovata energia, rivelandosi particolarmente efficace nell'eliminazione dei sintomi legati a stati di affaticamento fisico e mentale come emicrania, insonnia, stanchezza cronica, nervosismo.

Colui che esegue il massaggio, al fine di bilanciare meglio il proprio equilibrio, scaricare il peso e agire con maggiore precisione ed efficacia, può sfruttare un punto d'appoggio come una parete, una sedia o un tavolo, ma anche una corda o una maniglia appese sopra di lui.

Mantenere il proprio corpo in equilibrio e operare conservando una postura bilanciata e armonica è fondamentale, in quanto permette di minimizzare lo sforzo fisico richiesto dall'atto del massaggiare e di conseguenza consente all'operatore di concentrare maggiormente le proprie attenzioni sul paziente, sulla sua energia, sulle sue esigenze e sulle sue risposte agli stimoli.

Il corso sarà strutturato in una breve introduzione teorica al Midhi Abyangam (origini, storia, utilizzo terapeutico), seguita da una parte pratica dedicata alle diverse manualità e ai differenti tipi di "tocco" a seconda della costituzione ayurvedica (Prakruti) del soggetto e delle sue possibili alterazioni (Vikurti).

Cosa portare

  • una t-shirt di colore bianco, arancio, zafferano o porpora
  • abbigliamento per la pratica, comodo e di colore bianco, arancio, zafferano o porpora
  • un lenzuolo bianco singolo
  • una coperta leggera o un plaid
  • un asciugamano
  • un paio di calze
  • carta e penna per scrivere (per chi desidera prendere appunti)
N.B: dato l'utilizzo di oli da massaggio, abbigliamento e materiali saranno soggetti a ungersi. Si consiglia pertanto di non vestirsi con indumenti particolarmente costosi o eleganti in quanto potrebbero macchiarsi.

L'insegnante

Kandeephan Joythimayananda è un insegnante di Ayurveda e Abhyanga conosciuto a livello internazionale; figlio del Maestro Swami Joythimayananda, è nato e cresciuto in Ashram ed ha appreso per tradizione familiare l'arte del massaggio ayurvedico (Abhyanga) già da bambino. In seguito si è diplomato in Ayurveda presso l'Università di Poona, in India, dove si è specializzato nel trattamento ayurvedico dei disturbi (Nidan-Chikitsa) e nella preparazione di rimedi fito-terapici secondo la tradizione ayurvedica (Dravya Guna).

Per ulteriori informazioni e iscrizioni:
Tel  347.1239422  (Kandeepan)
info@sapayurveda.it